Scuola Arcobaleno - Via del Casaletto 580 Roma - tel.: 06.5803231 - scuolaarcobalenocasaletto@gmail.com

  • c-facebook
  • Twitter App Icon

La scuola

La Scuola Arcobaleno opera da circa trentacinque anni nel quartiere romano Monteverde e da poco si è trasferita nella nuova sede in via del Casaletto. La scuola Arcobaleno è aperta a tutti coloro i quali facciano richiesta di farne parte; non è una scuola confessionale ma laica, rispettosa però delle diverse culture e religioni, intendendo offrire un processo educativo improntato alla tolleranza e all’integrazione.

 

E’ una scuola paritaria con un proprio metodo educativo, che pone al centro l’individuo e si fonda sull’immaginazione, l’arte e il ritmo.

 

Attualmente comprende la Scuola dell’Infanzia, la Scuola Primaria e la scuola media Parentale ed organizza corsi artistici pomeridiani aperti anche a bambini esterni.

 

 

Scuola dell’Infanzia

 

Accoglie bambini dai tre ai cinque anni.

 

I bambini, attraverso l’atmosfera della fiaba, della musica, del colore, del gioco sono amorevolmente accompagnati nelle prime importantissime esperienze del proprio sé e del mondo che li circonda, all’acquisizione di una identità più presente e dei presupposti basilari al successivo grado d’istruzione.

 

La puntualità di alcuni momenti significativi e la creatività delle attività artistiche scandiscono il ritmo e il respiro immaginativo della giornata.

 

Dopo l’accoglimento, i bambini si radunano tutti insieme per cantare, suonare, danzare, per iniziare insieme la giornata con gioia e voglia di fare. Dal calore della fiaba scaturiscono le esperienze del colore, del disegno, della manipolazione, del collage e di tante altre attività artistiche, che costituiscono il nucleo centrale della programmazione. Fanno inoltre parte del piano educativo, l’apprendimento della lingua inglese, il laboratorio teatrale, l’attività di musica, la psicomotricità, la grafica e… tanto gioco all’aperto in allegria!

La scuola Primaria

 

L’importanza che la conoscenza debba nascere dalla meraviglia e che l’apprendimento debba coinvolgere tutto l’essere del bambino (e quindi non solo il suo mentale, ma anche il sentimento e volontà) è alla base di una programmazione creativa che si sviluppa nell’arco dei cinque anni della Scuola Primaria.

 

La didattica è quindi completata e vitalizzata da innumerevoli attività artistiche con l’intento di far crescere l’interezza dell’individuo insieme a ciò che sta apprendendo e di inserirlo profondamente e coscientemente nella realtà.

 

Oltre alle materie curriculari, si svolgono quindi tante altre attività: pittura, scultura, lavori manuali, drammatizzazione, grafica, euritmia, musica, lingue straniere (inglese dalla prima e spagnolo dalla quarta), attività sportive e giochi all’aria aperta.

La scuola Media Parentale

Oltre alla Scuola dell’Infanzia e a quella Primaria, esiste anche una scuola media di tipo “Parentale”.

La scuola media “Arcobaleno” fu aperta nel 1996 nella precedente sede situata nel quartiere di Monteverde Vecchio e, fino al 2011/2012, è stata scuola Paritaria, con l’esame di 3° media in sede e con l’emissione del corrispondente titolo di studio. In seguito al trasferimento in Via del Casaletto 580, la scuola media ha perduto il suo carattere di scuola Paritaria per motivi legati esclusivamente alla tipologia del nuovo istituto, rischiando così la sua totale chiusura.

Ma l’esperienza maturata ed elaborata in più di 15 anni di operosa e fruttuosa attività, con esiti soddisfacenti e con riscontri più che buoni, ha fatto sì che i genitori dei nostri alunni richiedessero con determinazione e convinzione il proseguimento del ciclo di studi, che andasse a completare un percorso formativo che, sulla base del nostro metodo pedagogico-didattico, contempla i primi 2 settenni della vita dell’individuo.

Nacque così l’idea di organizzare una scuola Parentale per volontà dell’Associazione dei genitori che chiese formalmente alla Direzione dell’Arcobaleno di mettere a loro disposizione insegnanti e spazi idonei a continuare il percorso già iniziato.

La scuola parentale si basa sul principio della piena responsabilità da parte del genitore riguardo all’istruzione del propri figli, istruzione che può impartire egli stesso o affidare a persone di sua fiducia.

In Italia, infatti, è obbligatoria l’istruzione ma non la frequenza, per cui è sufficiente che la Scuola pubblica verifichi che l’istruzione impartita sia idonea a quella della classe corrispondente.

Gli alunni devono quindi sostenere ogni anno un esame finale per sottoporsi a tale verifica.

Ormai sono 5 anni che stiamo proseguendo in questa esperienza: i nostri alunni hanno affrontato gli esami, anche quelli di 3° media, e stanno frequentando le prime classi di scuola superiore con ottimi risultati.

La Scuola media si avvale di insegnanti fortemente motivati,  di un orario scolastico ben strutturato e di regolari libri di testo.

Essa viene a completare un percorso didattico-pedagogico che si pone come obiettivo primario la formazione dell’intera personalità dell’alunno, da quella intellettiva a quella emotivo-affettiva fino a quella più “pratica” e manuale.

Pur dando importanza alle conoscenze, competenze ed abilità da conseguire (c’è sempre un esame finale da affrontare), il nostro obiettivo è di favorire e sviluppare nel ragazzo la capacità di “pensare”, oltre il nozionismo ed il “sapere”, in modo libero, autonomo, di poter spaziare da un contenuto ad un altro e sviluppare in modo armonico la sua individualità.

Per ogni ulteriore approfondimento, siamo disponibili ad incontrarvi, previo appuntamento, contattandoci allo 06.5803231 dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12.30.

La referente è la Professoressa Gabriella Carnazza.

Laboratori artistici pomeridiani

 

Per noi è importantissimo che il bambino cresca ed apprenda non soltanto con la testa, ma anche con la mano, il cuore, con tutto se stesso.

 

Nella nostra scuola le discipline artistiche svolgono un ruolo fondamentale e contribuiscono ad arricchire ed armonizzare le materie didattiche vere e proprie.

 

Per permettere ad altri bambini di condividere e vivere praticamente questa esperienza, la scuola apre anche a bambini esterni i propri laboratori.